Grazie ai nastri masking si possono ottenere risultati in termini di verniciatura ottimali, con linee di stacco di altissima qualità e nessuna sbavatura.

Il nastro in carta è il primo nastro adesivo nato e brevettato da 3M con il marchio Scotch ma, a distanza di decenni anche questo prodotto, oggi nell’ambito dei nastri considerato tra i più poveri, ha avuto un’importante evoluzione tecnologica che è andata pari passo con la tecnologia dei materiali e delle materia prime. Se in passato la mascheratura veniva effettuata principalmente su metalli e su plastiche nobili, oggi i nastri masking devono essere in grado di proteggere e performare anche su plastiche a bassa energie superficiale, poliolefine, gomme, materiali riciclati e mescole di vario genere.

 

Anche le vernici e i tipi di verniciatura sono cambiate negli anni da quelle base solvente a quelle base acqua, e da vernici a spruzzo a quelle a polvere. I nastri per mascheratura sono dovuti stare al passo coi tempi, ed oggi PROXIMA è in grado di fornire una gamma completa di soluzioni per la mascheratura per ogni tipo di livello di performance richiesta. La consulenza che i tecnici commerciali offrono è il vero valore aggiunto del quale possono godere i clienti Proxima evitando di perdere intere giornate in molteplici test e prove alle ricerca del prodotto più idoneo, con relativi scarti di materiale da recuperare.
La carrozzeria auto è la parte maggiormente visibile all’utente che, in fase d’acquisto, esige una vettura priva di difetti ed esteticamente perfetta.